fbpx

Problemi con i colleghi di lavoro? Ecco come affrontarli (e risolverli)

Vita in ufficio e i problemi con i colleghi di lavoro

10 piccoli consigli per superare i conflitti con i tuoi colleghi di lavoro

La vita in ufficio non è sempre facile, soprattutto se devi confrontarti quotidianamente con colleghi che non sempre sono “benevoli”.

I rapporti interpersonali sono difficili da gestire e quelli lavorativi lo sono di più. Se con un amico o un familiare puoi sentirti “libero” di dire quello che ti passa per la testa perchè c’è un “affetto” alla base del rapporto, con un collega purtroppo non è così.

Vediamo qualche consiglio per affrontare i problemi con i colleghi di lavoro. 

(allarme spoiler: ci sarà da lavorare tanto su sé stessi. E non sarà facile.)

Autocritica

La prima cosa da fare è un esame di coscienza: fare autocritica aiuta a vedere la situazione da un altro punto di vista e ci rende un pochino più obiettivi. 

Non è che in fondo anche tu hai contribuito a creare uno screzio?

Se ti riconosci in questa situazione allora fai un passo indietro e lavora su te stesso: chiedi un riscontro ai tuoi colleghi e usa le loro critiche per migliorarti.

Niente pregiudizi

Sta partendo un nuovo progetto ed il tuo capo ti affianca un collega che proprio non sopporti? Il tuo approccio deve essere neutrale e non puoi permetterti pregiudizi.

Prova a rapportarti a lui come se fosse la prima volta che lo incontri, spesso ci si lascia condizionare da un’idea che ci siamo fatti di una persona senza conoscerla veramente.

Niente vittimismo

Se il tuo collega ti mette i bastoni tra le ruote è vietato fare la vittima e autocommiserarsi, sei un/a adulto/a e devi comportarti come tale! 

Se poi il suo comportamento non crea problemi al tuo lavoro allora sii indifferente, lascia a lui lo spreco di energie, di forze e di tempo in un’azione inutile.

L’importanza di saper ascoltare

Ti sarà capitato di non comprendere quello che il tuo collega ti sta comunicando: sforzati di ascoltarlo e di cogliere il suo punto di vista lasciando da parte il tuo e vedrai che il messaggio che ti arriva non è quello che avevi capito tu (e che magari ha creato screzi tra di voi).

Vietato interpellare il capo

Una cosa da non fare assolutamente quando hai problemi con i colleghi di lavoro è correre dal tuo capo alla minima difficoltà e soprattutto se si tratta di piccoli “screzi”, correresti il rischio di passare per una persona irresponsabile ed immatura.

Il capo deve intervenire solo ed esclusivamente per problemi gravi (ad esempio accuse di furto, mobbing o interferenze serie che possono farti rischiare il lavoro), per tutto il resto c’è mastercard e tocca a te risolvere i problemi.

Affronta il tuo collega

Se non hai trovato soluzioni per “evitare” quel collega fastidioso e il suo comportamento interferisce con il tuo lavoro allora è arrivato il momento di affrontarlo vis a vis

Con gentilezza chiedi se può dedicarti 10 minuti del suo tempo e quando inizierai a parlare con lui fallo in modo propositivo e non accusatorio. Puoi spiegare che ti dispiace per la situazione che si è venuta a creare tra di voi e che vorresti che non ci fossero tensioni. 

Una buona comunicazione è la soluzione ad ogni problema!

Riunioni

Che ne dici di programmare una riunione a settimana con i colleghi la cui unica regola sarà il poter esporre problemi e difficoltà senza “ritorsioni”?

Una piccola oasi in cui si potrebbero cercare insieme delle soluzioni. 

Soprannomi, sì o no?

Dare nomignoli ai colleghi, in particolare alle loro spalle, è una cosa che non va mai fatta!

Si possono dare dei soprannomi carini che magari richiamano le loro qualità, facendolo anche davanti a loro. Ma se qualcuno non fosse d’accordo anche il soprannome carino dovrà essere bandito!

Educazione e rispetto

OK, può capitare che si presenti un conflitto ma per affrontarlo le armi necessarie sono il rispetto e l’educazione, insulti ed urla non sono efficaci (e sono anche fastidiosi). Solo così potrai avere delle chance di risolvere i problemi. 

Se rispetti le persone e sei educato con loro, difficilmente loro non lo saranno con te.

Rassegnazione

Per concludere, se le hai provate proprio tutte… allora non c’è più niente da fare: bisogna accettare il fatto che tu non puoi piacere a tutti e, a loro volta, non tutti colleghi potranno piacerti.

Ricordati però di essere sempre professionale e non cedere alla tentazione di “vendicarti”: nessuno potrà mai sollevare critiche sul tuo comportamento e tu avrai la tua coscienza pulita. 

Di positivo c’è che MilanoToner mette d’accordo anche i colleghi più esigenti perché da noi puoi risparmiare fino all’80% sui costi di stampa, ti basterà chiedere un preventivo senza impegno! E siamo sicure che in questo caso nessun collega potrà metterti i bastoni tra le ruote.

Ti sei mai ritrovato/a a dover gestire un conflitto tra colleghi?

Lasciaci un commento e raccontaci la tua esperienza.

Ti è piaciuto? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su skype

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
1
Chiedici un preventivo senza impegno, inizia a chattare con noi!